Dj Jad sul nuovo singolo “La Frusta”: «è per mantenere in vita un grande artista come Primo»

tempo di lettura: 2 minuti

Quando ho chiesto a Dj Jad de “La Frusta”, mi ha detto che era come se fosse uscito dallo studio con Primo Brown il giorno prima. Ho avuto un brivido perché questa registrazione risale a oltre dieci anni fa, ma l’attitudine di Primo rispecchia la direzione che lui aveva preso prima di lasciarci nel 2016 in dischi come “Rap nelle mani Vol 3” e “El Micro de oro” con Tormento. Weird, isn’t it? “La Frusta” è un titolo scelto da Dj Jad e Wlady, che hanno deciso di riprendere in mano il brano, arrangiarlo e inserirlo nel disco che dovrebbe uscire prima della prossima estate: Alboom (Just Entertainment). Il video, diretto da Dimitri Porri, vede come protagonista il padre di Primo e la stessa città di Roma. Il progetto è più di un semplice tributo. Qui si mantiene in vita un artista e tutto il retaggio che lo ha sempre contraddistinto. Non amo inserire troppe opinioni personali negli articoli che faccio. Ma non riesco nemmeno a trattenermi in questo caso. Dj Jad e Wlady hanno fatto qualcosa che non si sa spiegare a parole. Bisogna ascoltare il pezzo, guardare il video e trovare il coraggio, senza vergogna, di definire tutto come “magia”.

 

 

Da qualche giorno è uscito il nuovo singolo insieme a Wlady e Primo Brown. Come mai esce solo adesso questo pezzo?
Questo brano doveva uscire già qualche anno fa, doveva far parte di una compilation ed è stato fatto dieci anni fa. Poi dato che io e mio fratello Wlady stiamo facendo un album, abbiamo deciso di inserirlo, arrangiandolo e sistemarlo al meglio, per poi dare luce a questa perla.

Il titolo l’avete dato voi?
Si, il titolo lo abbiamo dato noi, dato che Primo cita spesso LA FRUSTA! Poi a parer mio è proprio una frustata questo brano!!

Molti criticano i progetti postumi degli artisti che non ci sono più. Li vedono come una sorta di approfittarsene. Ti andrebbe di spiegare, in generale, il senso e il concetto di tributo nel vostro caso?
(ndr Ride!) Approfittarsene??! Per me non è un vero e proprio tributo, anzi è come se fossimo usciti insieme ieri dallo studio! È un motivo di orgoglio mantenere in vita un grande Artista! Primo Brown lo è tuttora e si mangia più di mezza scena del rap italiano, se non quasi tutta.

So per certo che non ne avete approfittato voi. Ma è bello sentirti parlare di orgoglio nel mantenere qualcuno in vita. Era quello che mi aspettavo di sentire. Del singolo avete girato anche il video dove compare anche il papà di Primo…
A me e a Wlady non ci interessava più di tanto essere protagonisti nel video, chi meglio del padre poteva rappresentare Primo!? Mauro è una grande persona che continua a mantenere in vita il valore del figlio, Mauro per me è Primo! Il video doveva rappresentare Roma e la sua città.

Come procedono i lavori per il disco tuo e di Wlady? Arriverà nel 2022?
L’album, dal titolo ALBOOM è in fase conclusiva e dovrebbe uscire per la primavera o estate. Ci mancano un paio di brani per chiudere il progetto. È un album ricco di tante contaminazioni. C’è: hip hop, funky, dance, pop, reggae. Io e Wlady abbiamo unito tutte le nostre conoscenze musicali. Abbiamo ospitato tanti grandi artisti all’interno dell’album, dando voce anche e soprattutto a quelli meno conosciuti, che per noi sono allo stesso livello di quelli del mainstream. Da sempre io e Wlady viviamo la musica con grande passione e amore, e per far si che la gente stia bene con quello che facciamo. Solo Amore.

Previous Story

Loop Sessions, format internazionale di beatmaking, approda anche in Italia

Next Story

Noi, Loro, Gli Altri di Marracash: ed è subito Propaganda

withemes on instagram