“Voyager”, il nuovo joint album di Dj Myke

Ho sempre preferito il viaggio alla meta: Voyager è l’apoteosi, l’inno a chi ‘non arriva mai’, a chi è sempre in viaggio come me. Io non ho avuto una partenza, tantomeno un arrivo. È il viaggio che caratterizza le nostre vite.” Dj Myke

Voyager è il mio primo album ufficiale, è un album diverso, che mescola al suo interno generi musicali molto differenti fra loro creando però una sintonia, un po’ come il vero e proprio Voyager, che viaggia verso pianeti completamente diversi dal nostro, eppure sempre in collegamento con la realtà terrestre.” Gabriel

Disponibile da qualche giorno Voyager, il nuovo joint album dello storico producer e turntablist DJ Myke insieme al giovane rapper di talento Gabriel. L’album viene pubblicato su tutte le piattaforme digitali per Believe Digital: un lungo viaggio di 16 tracce in cui la navicella spaziale sonda lo spazio musicale, muovendosi agile fra le produzioni ricercate del rinomato DJ e la scrittura interessante di una nuova e giovane scoperta dell’urban italiano. Due generazioni artistiche sono messe a confronto: anticipato dai singoli già pubblicati, “F.R.E.S.H.”, “Mani di forbice”, “Il mostro di Firenze” e “Ogni cosa ha un costo”, DJ Myke ha dato prova di una sperimentazione sonora che attraversa diversi generi e mood, amalgamandosi in modo naturale al timbro vocale di Gabriel. Complici di questa visione a 360° le lunghe avventure musicali del producer, che nel tempo si è avvalso delle collaborazioni degli artisti urban italiani più in vista come Fabri Fibra, Tormento, Noyz Narcos, Rancore (con il quale ha realizzato ben 4 album) e ora Gabriel, il cui futuro è ancora da disegnare e che con questo debutto dimostra di essere all’altezza dei colleghi del panorama rap italiano. La sua penna è tagliente, intuitiva, in grado di disegnare figure vivide con cui entrare nel cuore delle storie che racconta. Testi brillanti, profondi e urgenti si muovono senza ostacoli sulle produzioni di DJ Myke, in marcia alla velocità della luce. Come la storica sonda spaziale che dà il nome all’album, anche DJ Myke e Gabriel esplorano l’universo in lungo e in largo, affrontando le profondità interiori ma anche spingendosi ai confini del mondo – musicale – ad oggi conosciuto.
Tutte le cover dei singoli e l’artwork dell’album sono a cura di Enrico Dalla Vecchia (@eenreeco).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.