L’ultimo album di Ape, “Brianza Chronicles”, chiude 18 anni di carriera

tempo di lettura: 2 minuti

Brianza Chronicles è il decimo ed ultimo album di Ape, chiude un viaggio durato ben 18 anni cominciato nel 2002 con l’ep A domani. Il disco è nato durante la prima fase del lock down e racconta per immagini la nuova “normalità” a cui ci stiamo lentamente abituando. Si comincia con l’approccio freestyle di “Vichingo 20” che introduce l’immaginario del disco, a metà tra introspezione, cronache quotidiane e viaggi cinematografici. Nel mezzo i primi quattro singoli che hanno anticipato il progetto: “Fotogrammi sparsi” che racconta gli stati d’animo del primo lockdown, “Brianza State of Mind” dedicato al posto dove il rapper è cresciuto e vive tuttora, in una sorta di amore e odio sempre in equilibrio. Segue “Dici di no” una lucida critica alle teorie devianti che tendono a spostare fuori da noi stessi la genesi dei problemi. Spetta invece a “Cocobanger” allentare la tensione, rap crudo che lancia istantanee di vita quotidiana, quella quotidianità che oggi è distante e quindi abbiamo scelto di celebrare. Le altre tracce continuano il percorso di introspezione e di autoanalisi, in “Fantasmi” il rapper brianzola fa i conti con se stesso e le sue paure, mentre con “Rooftop” si respira, si prende aria e si guarda tutto dall’alto che viste così le cose sembrano più leggere. In “Salvami” emerge la consapevolezza di chi, nel bene e nel male, è cosciente di essere stato artefice e responsabile delle proprie scelte. In “Idea 2020” invece Ape fa i conti con la propria carriera di rapper e rimette ai postumi l’ardua sentenza. A completare il quadro lo stoytelling di “Empire” e la posse track “La Via”. Registrato e mixato da Ill Papi al Soundpills Studio, masterizzato da Deva nel nuovo Amnesiac Studio di Corigliano-Rossano. Visual a cura di Massimo Bod per QMink.

Il disco è disponibile in vinile, tiratura limitata, su www.aldebaranrecords.com ed in digitale su Spotify e su tutte le piattaforme.

Previous Story

Drimer, fuori il mixtape “New Music Tuesday”

Next Story

Jack Makkia – Cambiare idea