Sandro Sù, “Rodney Mullen”

Uscito ormai da una settimana, il nuovo album di Sandro Sù, Rodney Mullen, è disponibile su Spotify e tutte le piattaforme digitali per Glory Hole Records e 4tuna.
Anticipato dal singolo “Gnente”, uscito qualche giorno fa insieme ad un video, il nuovo album di Sandro Sù (il sesto della sua carriera) è un omaggio alla leggenda dello skateboarding, una disciplina che è sinonimo di tenacia ed evoluzione, la stessa che spinge il rapper di base a Trieste a non mollare un centimetro da anni e proporre ancora una volta una visione nuova della sua arte.
Rodney Mullen infatti propone un cambio di rotta rispetto ai lavori passati di Sandro Sù che abbraccia per questo nuovo progetto un linguaggio più intimo, canzoni in cui parla con se stesso e non agli altri.
Abbandonando definitivamente ogni velleità comunicativa per dire molte più cose adesso parlando da solo che in vent’anni passati a parlare a tutti. Disincanto e vino, vino e disincanto, questo rende questo disco il più ostico e al tempo stesso il più fruibile che Sandro abbia mai scritto.
La crescita musicale e personale di Sandro Sù lo ha portato anche al video di “Gnente”, dal dialetto di “niente”, un manifesto della rinuncia di un certo tipo di linguaggio aperto a tutti per abbracciare un flusso di coscienza che rimbalza agli opposti tra il tutto e il niente, il serio e il faceto; un messaggio difficile da catturare e di fondo incomprensibile come la vita e come la musica stessa.
Trovo il rap di questi tempi per lo più scontato, reazionario, dogmatico, strutturato, funzionale… Rodney Mullen seppe modificare una disciplina nel profondo della sua struttura al fine di renderla consona al suo amore, alla sua passione. Ho cercato, non senza difficoltà, di fare lo stesso con il mio rap, mi sono riscritto daccapo abbandonando l’equivoco del senso, dell’allegoria, della morale. Buon ascolto.

Il nuovo album di Sandro Sù è composto da 8 tracce prodotte quasi nell’interezza dallo stesso rapper ad esclusione di “Fradicio” prodotta da Speaker Cenzou e di “Sto brutto” e “Impopolari” in collaborazione con Antares. Le collaborazioni al microfono invece sono quelle di Oyoshe, Pepp Oh, Invisibile, Ffiume, Tony Joz, Dope One, Nickbeat e ai giradischi DJ Fakser e Antares Color.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.