Lame – 9000 Giri Mixtape

tempo di lettura: 2 minuti

LAME | 9000 GIRI MIXTAPE | AUTOPRODUZIONE
Ascoltare “9000 Giri Mixtape” mi fa tornare indietro di qualche anno, a
quando questo tipo di produzioni erano all’ordine del giorno. Si stava
meglio quando si stava peggio? No, non si stava meglio. “9000 Giri” è una
raccolta di inediti che vuole essere un mixtape ma non lo è, a meno che non
chiamiamo “missaggio” il far sfumare due pezzi in fade out e fade in senza
un idea ben precisa, senza una scaletta ben studiata e nemmeno sempre a
tempo. Capita inoltre che tra un pezzo e l’altro ci sia una differenza di
volumi non da poco e questo alla lunga infastidisce l’ascolto, che
trattandosi di un mixtape dovrebbe scorrere liscio e coinvolgente al tempo
stesso. Non possiamo pronunciarci troppo nemmeno sulle doti di Lame come
beatmaker, dato che gran parte dei beats sono editi da altri. Insomma, a
voler esser chiari non si capisce bene il perché di un prodotto come questo?
Certo, Lame al telefono dimostra di saperci fare, dato che ha raggruppato
una quarantina di mc’s da ogni parte d’Italia, ma questo tipo di produzione
non ha assolutamente alcun senso, a maggior ragione oggi che viviamo in
piena Myspace Era e che queste compilation non sono più veicolo di
promozione ma egocentrismo bello e buono. Dei trentun pezzi i miei preferiti
sono quello di Dargen D’Amico, “Dalla torre” di Nippon il Vandalo, “Big
looser” di Mr. Hellink alias Tesuan e dj Nada de Il Lato Oscuro della Costa
e il remix di “I got soul” degli Unlimited Struggle. Il resto non colpisce
particolarmente, così come non colpisce particolarmente l’impianto generale
di questo “9000 Giri”. Rimandato. Filippo “Ugoka” Papetti

Previous Story

King of the Ring 2008

Next Story

Jay Eff Kay – Suicide Notes Vol.1