La prima uscita dell’etichetta TrichecoPollo Records

Il 1 Aprile è sempre stata una data bizzarra: un’ottima occasione per fare scherzi, i proverbiali “pesci d’aprile”. Alcuni annunciano il ritiro, altri collaborazioni impensabili oppure l’esatto contrario: la fine di sodalizi. Il 1 Aprile 2019 il DJ e produttore Dee Jay Park si univa al cordone dei “simpaticoni” del 1 Aprile annunciando l’apertura della sua etichetta indipendente “TrichecoPollo Records” ed il desiderio di pubblicare un concept album da lui prodotto sul pollo.
Gli scherzi del pesce d’aprile valgono solo fino a mezzogiorno” lo ammoniva profetico un amico nei commenti.
Dopo alcuni post criptici dove viene messa in discussione l’identità dell’MC El Pollo Loco (reputato da molti un alter ego dello stesso Dee Jay Park) ieri, 1 Aprile 2020, Buckets di El Pollo Loco e Dee Jay Park ha visto la luce sugli stores digitali. Nei quattro brani che compongono l’EP il concetto di “Pollo” si rende polivalente: “pollo” è dispregiativo (“non sei peso / sei un pollo“) ma è  e si rende anche un simbolo inclusivo (“Cristo spezzò il pane / ai miei polli spezzo i tender).
I testi partono dall’autocelebrazione a liriche di strada fino ad inequivocabili dichiarazioni d’amore verso il pollo fritto su un tappeto sonoro che si rifà a quel boom bap ormai tornato alla formula puro sample e batteria curato interamente da Dee Jay Park.

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.