Back To The Roots, l’esordio

E’ online in tutti i digital stores e piattaforme streaming Back To The Roots, il primo disco ufficiale dell’omonima crew romana composta da 11 elementi tra rappers, beatmakers e djs. Un album interamente autoprodotto, ben 22 inediti e 9 featuring tra cui due nomi di eccellenza: i beatmakers IceOne e DJ Fastcut.
Back to the Roots è una crew di Roma nata dall’idea di riportare l’hip hop dove è nato, in strada: dopo due anni di street cypher nelle principali piazze e stazioni metro di Roma pubblicano il loro primo album omonimo che attraversa diverse sfumature di Hip Hop, con contaminazioni provenienti dal Jazz, Soul e Reggae. Come dichiara il loro stesso nome portano avanti un vero “ritorno alle radici”, sia a livello musicale che portando avanti una reale attitudine street. Back to the Roots è stato interamente mixato e masterizzato al Fuji Studio e l’artwork del disco è stato curato da Jailbreak Arts.

Con questo disco cerchiamo di esprimere l’impatto che l’amore per questa musica ha avuto nella nostra vita e nelle nostre strade.
I Back To The Roots decidono di andare nettamente controcorrente rispetto alla scena musicale rap di oggi, ma con estrema consapevolezza e unendo 11 menti e tanta street credibility, creano un progetto unico nel suo mood ottenendo l’appoggio anche da nomi come come IceOne e Fastcut e anche da Dj Myke, che ha creato un megamix dell’album pubblicato sul canale IGTV della crew. Una vera chicca per gli amanti di questo genere dal giorno zero e per le nuove generazioni che vogliono conoscere le origini di questo movimento.

I BACK TO THE ROOTS sono:
Emmeadi (rapper)
2B (rapper)
Wade (rapper)
Kore (rapper)
Johnny Skully (rapper e beatmaker)
Snosh (rapper)
Nmlh (rapper e beatmaker)
Reics (rapper)
Rippermookie (Dj e rapper e beatmaker)
Omega Whitegong (rapper)
Dj Morg (Dj e rapper)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.