“Don’t worry, be Debbit”, il primo disco ufficiale di Debbit

tempo di lettura 1 minuto

WHO: classe 89, fa parte della crew romana Unfamily con la quale ha realizzato un omonimo mixtape. Dopo uno street album,  realizza il primo disco ufficiale.

 WHY: una spiccata dose di creatività per rime ironiche e pungenti. Gli va attribuito il merito di essersi cucito il flow da solo, con una chimica niente male. Quando schiaccia l’acceleratore, preciso quanto un certosino.

 WHAT: Sicuramente “Numeri” e “Roma scapoccia” che rappresentano al meglio il binomio creatività/tecnica.

 WHEN: in metropolitana, in autobus oppure mentre si guida. Non importa tanto il mezzo, ma il muovere la testa a piccione.

 

 

Previous Story

“Non c’è cura” Mendosa

Next Story

Coez vola con “Ali Sporche”

withemes on instagram

[instagram-feed feed=1]