Meto P – “Sound*Bbelve”

tempo di lettura: 2 minuti

Una mole di MC enorme su strumentali più o meno varie, 27 pezzi nel più classico dei mixtape, format che presenta tra le sue caratteristiche negative quella di non restare nel tempo, di far perdere le tracce degli artisti nel complesso delle strofe. Direttamente dal collettivo “7 peccati”, Meto P, El Marsica, rapper pugliese, ci presenta un prodotto come se ne sono già sentiti, senza scadere nella banalità e allo stesso tempo senza sorprendere, nonostante la buona qualità del lavoro svolto, che procede tra alti e bassi. A mancare non sono i contenuti, ogni mc dà il massimo e tira fuori testi interessanti, dimostrando che il talento ancora può uscire, nonostante i mezzi precari e il meno risalto. Dal canto suo Meto P si dimostra un buon rapper tra i tanti con capacità, in un prodotto troppo lungo e forse troppo dispersivo, che ci rimandano alle caratteristiche del mixtape già citate in precedenza. Buono anche il lavoro del produttore Stuta P, presente anche al microfono, che dimostra di saper fare beat che suonino bene, anche moderni. Non mancano inoltre i riferimenti agli USA, con i guest di personaggi come VInnie Paz, Kool G Rap, The Game, Run DMC, Method Man e non solo. Un prodotto tutto sommato buono, che dimostra come nonostante il talento, la voglia, e tutto il resto allo stesso tempo servano altre idee, più originalità, ma che nel complesso si lascia ascoltare con piacere. Robert “Gano” Pagano

METO P | SOUND*BBELVE MIXTAPE | AUTOPRODUZIONE

Previous Story

“New Porn”, lo street album dei New Sport.

Next Story

Fresh Party @ Palladium, maggio 2009