2015: Rapper’s Best Practise

Anche per il 2015, invece delle classifiche di fine anno, gli awards e la notte degli Oscar, abbiamo deciso di regalare ai nostri lettori qualcosa di diverso. I (chilometrici) buoni propositi per il 2015. Molti rappers ce li hanno gentilmente e simpaticamente raccontati e noi ci siam divertiti molto nel raccoglierli. Questa volta estesi anche a qualche addetto ai lavori, writer e breaker. L’elenco sarà “work in progress” per un tot, aggiungeremo man mano i contributi di tutti gli invitati.
Buone feste passate a tutti, ma anche no.

blobBLO/B: Fare tanti fatti riducendo le parole al minimo possibile. Chiudere entro l’anno il mio secondo disco solista e uscire al più presto con il progetto D***MA***NE assieme ad Apoc e Mastino. E fare tanti tanti live. 

 kentoKENTO: Di buoni propositi per il rap italiano nel 2015 ne ho già scritti 10, quindi non mi ripeterò. A livello personale, il 2014 è stato un anno molto bello per tutto quello che ha riguardato la mia musica, e vorrei provare a fare in modo che il 2015 sia all’altezza. Sicuramente il primo punto sarà l’uscita dell’album in vinile, che per me è un appuntamento importantissimo e che festeggerò come se fosse l’uscita di un nuovo disco in tutto e per tutto. E poi in primavera c’è l’uscita programmata dell’album registrato in Palestina (e attualmente in fase di mixaggio), scritto insieme a Coez, Lucci, Prisma e vari rapper di quelle parti. Mi piacerebbe anche cominciare a lavorare a qualcosa di nuovo con i miei Voodoo Brothers… c’è un bel progetto nell’aria, però ancora non è stato confermato al 100% e quindi per adesso non mi sento di dirvi altro. Vorrei continuare la mia esperienza di scoperta della “poesia da combattimento” all’interno della Lega Italiana Poetry Slam, e confrontarmi con chi è poeta sul serio, e quindi più di me. Spero infine di continuare a girare l’Italia come ho fatto l’anno scorso e di trovare dovunque persone aperte al sorriso, alla riflessione, al divertimento e alla lotta. Buon anno a tutti i lettori e le lettrici.

acbessACBESS: Nel 2014 doveva uscire il mio secondo disco, il fatto che io stia per annunciarlo in questi propositi, la dice lunga su come sia andato l’anno scorso. Be’, non piangiamoci addosso. Nel 2015 mi metterò finalmente al lavoro sul mio secondo album, questa volta non un EP come era stato LVGA KING. Ho sospeso i live, gli impegni, e ci mancava poco che mi licenziassi pure (no, non è vero), per avere più tempo da dedicare alla scrittura. Ok, ho comprato anche la PS4, ma facciamo finta di niente. Ho anche deciso di ributtarmi in un amore adolescenziale, quello per la produzione: non so se ci saranno esiti in questa direzione, ma forse finalmente smetterò di dire ai miei amici producer “fammi un beat così”. E loro magari smetteranno di rigarmi la macchina. Be’, quindi tutto sommato: nuovo disco, sicuramente con Mardoch, Vest’O e MaQs Rossi. Poi il resto si vedrà, in base al tempo. Se sentirete parlare di “Dr. R.A.P.”, saprete che sono io.

moleMOLE: Io sto facendo più o meno un disco all’anno dal 2007 anche se con gruppi, ensemble diversi e il 2015 non sarà da meno. Sto ultimando il nuovo album dei Maci’s Mobile, molto diverso dagli altri 2 che ho fatto con loro (“L’Antidoto” e “Pugni in tasca”), ci stiamo dirigendo prepotentemente verso l’elettronica, il dub e un suono forse più scuro ma sicuramente più power! Uscirà entro aprile e da lì in poi faremo un bel tour fino a settembre. Inoltre spero di uscire al più presto dal tunnel della compravendita di synth..ciao 

grannysmithGRANNYSMITH: i miei propositi per il 2014 si possono riassumere in quattro semplicissime parole: vivi e lascia vivere. Per quanto possa sembrare banale, per una persona (da buon terrone) sanguigna e appassionata come me non esiste niente di più complicato che accettare i cambiamenti che stanno stravolgendo dall’interno la cultura che amo e che mi accompagna ormai da diversi anni. Voglio sforzarmi di trovare un equilibrio intelligente tra questo rispetto per le idee – e le azioni – altrui e il diritto che ognuno di noi ha (almeno dopo un po’ di sudore e esperienza) di dire la propria su quello che non gli piace del rap e di tutto ciò che gli gira attorno. Vedere intorno a te persone che fanno scempio del mondo che tu, negli anni, hai imparato a conoscere e nel quale hai capito come muoverti può non essere semplice; ma in fin dei conti, questo magico hip hop non è di nessuno. Nessuno sa cosa sia di preciso, dove andrà, e cosa sia giusto o meno…il mio proposito, allora, è quello di prepararmi una bella busta di pop corn e – anche se solo da spettatore – godermi lo spettacolo di questo 2015.

zeroplasticaZERO PLASTICA: in attesa della Rivoluzione Globale, vorremmo portare a termine l’altra metà dei buoni propositi dell’anno scorso, a partire da Global Revolution Mixtape, che vedrà più di un capitolo, dato che siamo degli stacanovoidi dissociati e rincoglioniti e abbiamo prodotto canzoni per più di un disco… e forse per più di due, pure. Belin. Per la digos e per i sociopatici che vogliono seguire la gestazione di questo delirio, rimandiamo al sito www.zeroplastica.com Oh, non cliccate sui banner porno che vi prendete i virus.

illvasILL VASELLA: Il mio proposito per l anno nuovo è sempre lo stesso: smettere di fare rap, vendere tutto e fare l’accompagnatore in giro per il mondo bombando le Gran Mother piene di denari. Ma poi esce sempre fuori qualcosa che preclude il mio futuro da Escort Gold. Per esempio sto collaborando come BeatMaker con Francesco Paura, Blo/B ed è quasi pronto un Ep in Combo con FFiume dove io metto solo il rap. Comunque dai, visto che ho ancora le macchine, faccio il rap e basi che, a detta di molti, risultano apprezzabili, metto su una serie di pezzi autoprodotti al 100% e diffondiamo un po’ di suono etero che tutti sti ragazzini se no ci diventato Froci. Scusate i toni accesi ma quando ero piccolo a 5 anni mi hanno portato in un night Club convinti che non mi sarei reso conto del contesto. Pace a tutti Ill Vasella

mentalMENTAL D TEK DIZZLE: 1 – 2015 sará l’anno del “basta la modestia”, perchè in mezzo a tanti validi, ci sono dei bidoni che chiudono una barra per la legge dei grandi numeri.
2 – disintossicarmi dai chili, perchè io mi gaso, ma trasformo le cene degli altri in Calvari.
3 – indosaare almeno una volta i pantaloni coi risvolti e i fantasmini a -1 grado, per poi ricordarmi di non essere un babbo e propormi 4 – di mettere i pantaloni coi risvolti fuorilegge, a meno che tu non vada col cocciolaro a paparazze e telline e allora c’é il placet.
5 – continuare ad ascoltare rap senza preconcetti e paraorecchi, perchè vale la pena passare da The Lox a Dilated Peoples da Ace Hood a Joey Bada$$, ma non Ghemon che continua a non piacermi.
6 – farmi pagare da societá ed industrie, per poi dire che sono il male nei miei pezzi.
7 – mettere il culo fuori casa con costanza, perché Poldo, Merlino sono simpatici ma gli amici umani tazzano di più.
8 – perorare la causa del “basta agli instore”, perchè i giovani a quell’ora dovrebbero essere a catechismo a fare finta di essere bravi ragazzi, per poi andare a pogare alle serate vere.
9 – finire il disco così divento ricco e mi compro una Mustang d’oro per poi sgasarvi sotto casa.
10 – volere bene a tutti, perché da quando faccio controllo qualitá, posso ambire all’utopia di non aspettare un meteorite.

pinnaPINNA: fare in modo che escano le ultime 3 puntate di Teste di Latta e poi chiudere la serie (o cederla a qualche giovine di buona volontà), concedermi qualche incursione in progetti di amici sparsi in giro e snobbare completamente il rap, perchè la vita è complicata.

flakeFLAKE: Quest’anno mi dedicherò alla produzione del mio nuovo album tutto Neo-Soul e cercherò di mettere su una band acustica per introdurmi la strada con i live a questo nuovo percorso musicale. In tutto questo cercherò di stare il più possibile con la mia famiglia perché gli affetti più importanti e soprattutto mia moglie sono da sempre la mia priorità . Stay soul!!

mistabDJ MISTA B: Quando ho fatto il video E’ Troppo Tardi nel 2012, ho voluto esorcizzare una sorta di karma o di stato d’animo che mi ha sempre inseguito negli anni e cioè desiderare di raggiungere un obiettivo ma era sempre “troppo tardi” per farlo in una certa maniera, Mi risuonava in testa la frase “se partivi prima forse ora..”. Da meta 2014 ho iniziato a vivere il tutto con molta più tranquillità, senza quell ansia rabbiosa di ottenere un risultato ( la stessa che poi ti logora lentamente ) sapendo che continuando a fare le cose che faccio con impegno, i risultati sarebbero arrivati a me. Bene, è questo il mio obiettivo per il 2015, continuare su questa strada, continuare, giorno dopo giorno a fare le cose che so fare meglio, migliorarmi, avanzare di un altro cm sapendo che cmq questo mi verrà riconosciuto in una qualche maniera e le cose che auspico ( un traguardo musicale, un traguardo famigliare) accadranno.???

gionathanGIONATHAN: Il mio buon proposito per il 2015 é quello di potermi vivere appieno, dedicandogli il tempo e la serenità che necessitano, tutte le belle novità famigliari e anche professionali che la Vita mi sta regalando… vivere Amore e dare Amore (perché l’amore genera amore). Gli obbiettivi invece sono portare dal vivo in tour in molte città il nuovo album con MistaB “COME SABBIA” e fare arrivare a più pubblico possibile la nostra musica. Vorrei arrivare all’estero e prendermi qualche altra bella soddisfazione musicale qui in Italia, credo che questo album abbia ancora molto da dire. In questo anno voglio migliorarmi tecnicamente e artisticamente, scrivere nuovi brani, firmare come regista qualcuno dei miei prossimi clip e magari anche un corto…

danielDANIEL MENDOZA: I miei propositi personali sono di riuscire a divertirmi ancora col rap e con la musica in generale. Continuare ad avere colpi di fulmine improvvisi per un beat e sentirmi “artista” mentre la vita tende ad appiattirti alla mediocrità delle responsabilità quotidiane. Spero di continuare ad avere idee e l’energia per concretizzarle. Non accontentarmi del minimo perchè in questi tempi di crisi ci stanno convincendo che il minimo sindacale oggi è un lusso. Di mantenere intatta l’autostima ed essere un trascinatore più che un trascinato. Provare a spingere “Romanzo Popolare” il più possibile nonostante la mia pigrizia ad autopromuovermi. Spero infine in un mondo di pace e nella mia pace personale.

brainBRAIN: 1-sapere meno
2-credere meno
3-accettare il fatto che avere il controllo di tutto è impossibile e noioso
4-dimenticarmi di alcuni
5-ricordarmi di me

jackmacchiaJACK MACCHIA: Per il 2015 i miei propositi sono quelli di far uscire tanta ottima musica.
Partendo dal disco SILENCE, il disco che sto facendo con Dam Larko sotto l’acronimo JMDL. Il lavoro sta per essere ultimato e anche se non c’è ancora una data ufficiale vedrà la luce nel giro di un paio di mesi al massimo. è un disco a cui lavoriamo da lungo tempo con Audioplate Records e che vede le collaborazioni al mic e alle produzioni personaggi come ad esempio DJ Lugi, Bargeman, Fila, Amon, E-green, Brain, Claver Gold, Virux, Johnny Roy e tanti altri.
Altri due miei progetti in fase di sviluppo saranno probabilmente fuori entro la fine dell’anno, si tratta di un mixtape su beat editi, dove la scrittura segue il filone freestyle.
Infine sto per iniziare a lavorare a un ep di poche tracce con due giovanissimi MCees della città di Bologna, un ragazzo e una ragazza entrambi dal talento davvero notevole ma di cui ancora non voglio svelare i nomi, il progetto sarà sviluppato come un percorso per gradi negli aspetti più bui dell’esistenza umana.
Insomma per il 2015 l’idea è Bushiana ovvero sbombardare il più possibile.

claverCLAVER GOLD: “Pace: periodo durante il quale c’è una guerra da qualche altra parte.”
Il mio buon proposito dello scorso anno era trovare la pace interiore, nonostante ci abbia messo tutto me stesso, mi sono reso conto che non basta un solo anno, forse non basta una vita… Quindi per il nuovo anno mi dedicherò a progetti più concreti, uno su tutti; Finire il nuovo disco “Melograno” – Per raggiungere la tranquillità c’è sempre tempo, basta che nessuno voglia entrare in battaglia contro di te.
“…se le circostanze ce lo imporranno non esiteremo un istante e ai nostri eventuali aggressori risponderemo colpo su colpo”

soulceI buoni propositi crollano spesso, perché di buono c’è poco. E dentro e fuori. Cose nuove ce ne saranno, e molte. Un EP con Teddy Nucolari è praticamente pronto e il nostro secondo disco ufficiale è scritto per l’80%. Poi sarò ospite sui lavori di vari colleghi e amici, ma preferisco non svelare nulla di più. Certo è che ho scritto troppe rime e troppe storie che ancora so solo io. Ed è il caso che arrivino – presto – a più teste possibili.
E poi devo tenermi un indice ben saldo sulla bocca, perché c’è bisogno che si stia, finalmente, un po’ in silenzio.

caneseccoCANESECCO: L’anno scorso avevo augurato a me stesso di stare più lontano possibile dai social e tornare alla vita vera. Posso affermare di aver tenuto fede al mio impegno e sinceramente me la sono vissuta molto meglio rispetto all’anno precedente,credo anche grazie a questa scelta. Perciò quest’anno punto molto sulla forza di volontà e proverò a cambiare qualche aspetto della mia vita che ho sempre avuto timore di affrontare,auguro a tutti di trovare la forza per affrontare i propri ostacoli. One love a tutti e buon 2015 dal vostro fratellastro romano CaneSecco.

murubutuMURUBUTU: Propositi per il 2015:
1)Sostenere le uscite soliste dei miei soci Il Tenente e U.G.O.
2)Portare in nuove città il mio disco solista “Gli ammutinati del Bouncin’…” uscito l’anno scorso .
3) infine esibirmi dal vivo per la prima volta insieme a mio figlio.

walterixWALTERIX: Propositi per il 2015… Continuare a fare quello che gli altri non fanno cercare quindi sempre nuovi stimoli inventare situazioni nuove per far divertire la gente che viene alle mie serate a.k.a ORIGINAL HIP HOP ENTERTAINMENT

chefCHEF RAGOO: L’anno scorso, in questo medesimo spazio, scrivevo “tornare vivo dal tour americano con la mia band. farmi perdonare dalle persone da cui mi devo far perdonare. Finire il disco nuovo. Arrivare al 2015. “ Partiamo dalla considerazione più importante. Sono arrivato al 2015. Sempre più acciaccato ma vivo. E quindi sono tornato vivo dal tour di gennaio scorso, nonostante sia andato vicino un paio di volte a lasciarci le penne in California. Non credo ci siano più persone dalle quali devo farmi perdonare. Quindi l’unica cosa che ho bucato è stata l’uscita del disco, e rileggendo i buoni propositi dell’anno scorso di altri “colleghi” direi che non sono il solo. In verità sono messo abbastanza bene, mi mancano solo i pezzi con su dei featuring, che però sono buona metà del disco.  Cosa mi aspetto dal 2015, allora?
Di trovare lavoro, visto che quel bellissimo lavoro che avevo se n’è andato con l’anno vecchio, e di trovarlo reinventandomi, facendo cose nuove, che la pubblicità ha ben rotto i coglioni. Di continuare a girare il mondo con gli Anti You, che quest’anno festeggiano il decennale di attività. Di diventare finalmente meno compulsivo nel mio uso dell’alcool, del fumo e di Facebook. E di essere un po’ più sereno, cosa che quest’anno non sono stato, riuscendo magari a godermi meglio il tempo e le persone.
E il disco? E il disco arriverà, quando sarà il momento.

smaniaSMANIA UAGLIUNS: Gradiremmo un 2015 senza propositi, ma con accadimenti. Vorremmo che si concretizzassero le idee che abbiamo in testa, vorremmo continuare ad avere gli stimoli e le energie affinché le idee e i progetti non rimangano tali. Il mondo è poco bello spesso, ma ce la faremo. Vorremmo far uscire almeno 2 robe. Sicuramente un ep di remix, dove produttori molto forti di diversi generi hanno rielaborato i brani di TrogloDigital. Ce ne siamo fottuti dei “nomi”, abbiamo chiamato chi ci piace. Di tale progetto avrete novelle molto a breve (in lavorazione un nuovo video correlato a tale ep). Inoltre stiamo lavorando alacremente e a volte con sprazzi di gioia ad un progetto che non sappiamo se chiamare disco , ep, o come. Molto particolare, diverso da qualunque altra roba abbiamo mai fatto, a tratti (attenzione) molto HIP HOP (dipende da cosa si intende) a tratti tutt’altro. Era partito come progetto collaterale, è diventato ambizioso, articolato, ci teniamo tanto, ci stiamo divertendo nuovamente a fare musica, conta ciò.
Poi, che lo diciamo a fare che vorremmo suonare in giro svariato. Abbiamo suonato non poco ultimamente, ma non basta mai.
Per concludere vorremmo succedessero cose random che non vorremmo succedessero, ma poi succedono e spaccano.
Infine, stiamo lavorando al disco postumo.

casadeglispecchiCASA DEGLI SPECCHI: Abbiamo fallito tutti i buoni propositi dell’anno scorso, quindi quest’anno, data anche una malcelata pigrizia, ne esponiamo solo uno, ma di grande impatto: comparire nella rubrica “Rapper’s Best Practices” di MoodMagazine. Siamo sicuri di riuscire, e se non sarà così, è perchè gira che ti rigira a Toni Meola non gli è piaciuta l’ultima rima nell’ultima traccia del nostro disco “Putin”. Vatti a fidare di Toni Meola.

profetamattoPROFETA MATTO: Dunque… Vorrei scrivere tante cose, ma preferisco essere breve. Per me il 2014 è stato un anno tutt altro che semplice, anche sul piano personale. Lo scorso anno scrissi di “speranze” relativamente ad una nuova fioritura del movimento hip hop, francamente non ci spero più, ho abbastanza lucidità per vedere in cosa si è trasformato il discorso e quali sono i “valori” che porta avanti. Ho preso le distanze dalla scena volutamente, io sono quello di sempre, è lo scenario che si è stravolto del tutto, qualcuno si è aggiunto da poco, qualcuno è cambiato e altri si sono mostrati per ciò che sono veramente. Forse è un bene. A parte questo un buon proposito lo avevo e lo ho realizzato, sto lavorando con un gruppo per un progetto che più che “grown men hip hop” è crossover, senza fronzoli. Il suono sarà metallo pesante. Niente elucubrazioni, un taglio diverso dalle robe che può leggere chi ancora ha la pazienza di seguirmi anche sui social… Vecchia maniera, vado sul classico, duro, conciso, lapidario. Torno alle basi per quello che riguarda il mio rap. Lontano da un contesto sempre più integrato e meno controculturale, dove ormai anche il rap di strada, in italia, è diventato stereotipo. Per ora non svelo altro, conto di portare in giro sta roba in questo 2015 e di fare live esplosivi, per forza di cose in contesti diversi dalle jam hip hop, visto che ora sto lavorando con un gruppo di musicisti, provenienti da esperienze differenti dalla mia. Stay Tuned!

CONTINUA…..