Global revolution: il rap degli Zero Plastica unisce il mondo

“Global Revolution Posse Cut” non è soltanto il primo singolo del nuovo disco del gruppo Hip Hop genovese Zero Plastica, è un grande progetto che unisce oltre 20 Paesi del mondo.
Ventisei: sono gli artisti che hanno preso parte all’idea degli Zero Plastica di rappare su una base, ognuno nella propria lingua, ognuno filmandosi nel proprio Paese, ma tutti con il desiderio di lanciare lo stesso messaggio: continuiamo a lottare, contro i razzismi facili e contro le guerre inutili. Dopo i concerti a New York e a Cuba, continua così la missione del gruppo genovese di portare un po’ di Genova nel mondo e un po’ di mondo a Genova. Da anni infatti gli Zero Plastica collaborano con artisti internazionali e amano che la loro musica sia ricca di contaminazioni da tutto il mondo, parlando il linguaggio universale dell’Hip Hop. La traccia anticipa l’uscita di “Global Revolution Mixtape Vol.1”, prevista per questa primavera.
La tracklist degli MC’s che hanno collaborato e i rispettivi Paesi:
Fuse (Portogallo), Sagol 59 (Israele), Sabertooth (Marocco), Zero Plastica (Italia), Krudas Cubensi (Cuba), Hired Gun (Stati Uniti), Tribo Sul (Angola), Mr.Lion (Nicaragua), El Puto Tito (Paesi Baschi), Albert Sardei (Congo, Australia, Italia), D-Mars (Portogallo), Mr.Billy (Mauritius), Rizla (Zimbabwe), Berty (Mauritius), Kali Boom (Nicaragua), Dudu (Senegal), Cenzi (Cile), Emile YX? (Sud Africa), Said (Marocco), Reanga (Sapmi), DeLaCeiba (Honduras), LMNZ (Germania), Dj LaJedi (Stati Uniti). Beat prodotto da Italo (Dream Slang). Mix e mastering di Demo presso Studio Ostile?.