I GOOD OLD BOYS danno fuoco al Leoncavallo!

Sabato 11.01.2014, il Leoncavallo di Milano, ha visto il Colle der Fomento, Kaos One, Lord Bean, Dj Craim, Lucci, E-Green, Ensi e Dj 2P uniti sul suo storico palco. Moodmagazine e CoasToCoast nel posto!

Sin dall’arrivo al Leo la situazione si è mostrata nel suo fervore: la lunga fila ben composta tra i mille e più murales che contornano la zona, permette ai tanti, vecchi amanti del genere ed appassionati più giovani, di accedere al live che ha aperto le danze alle migliori serate milanesi del 2014. L’eccitazione si annusa nell’aria e la gente entra a fiumi inondando la sala che già dai primi suoni è caldissima; dopo la degna apertura firmata da Lucci, E-Green ed Ensi – abilissimi Maestri di Cerimonia – parte lo Show condotto dagli ospiti d’onore: i 4/4 più stilosi della scena.

L’Orchestra della Good Old Boy, capitanata all’impianto dalle mani esperte di dj Craim e dj Baro, conferma lo stile per cui è nota trascinando in un viaggio nel tempo scandito dalle opere più significative degli anni ’90. L’atmosfera si scalda e le mani al cielo sono tante, da delineare la grandezza della sala; si muovono entusiaste e consapevoli di assistere a un grande evento.

kaos-durante-un-concerto-della-good-old-boys

 

Lo show dura più di 4 ore, con un livello musicale alto e costante, la folla sotto il palco è gremita e pronta a “fargli sentire quanti sono”. Niente di nuovo dato che il Colle der Fomento sono una formazione nota ai più, perchè storici precursori del rap italiano e portatori di energia e qualità ai live. Danno (aka Jake La Motta) si conferma uno dei migliori MC della scena grazie alle sue rime incastrate e la puntualità nel chiuderle, e Masito (Beffa) riempie con il suo flow calmo – quasi parlato – e l’attitudine rilassata.

Oltre agli argomenti, ai messaggi, al flow e alle altre skills di questi artisti è elevata l’ abilità sul palco: non conoscono il fiato corto pur vantando alcuni vizi, non perdono un colpo e bombardano i timpani con Hit storiche come “Più forte delle bombe”, “Ghetto chic”, “Prova microfono” e tra le migliori “Benzina sul fuoco” – completata dalle vampate di fuoco delle bombolette dei writers sparsi nella folla.

Fondamentale nella riuscita di tutto questo la presenza di Kaos che alterna pezzi storici del suo repertorio all’accompagnamento dei Colle, vantando una personalità cruda nella voce ma raffinata nel linguaggio, contrasto che da sempre ne fa un artista oltre gli schemi, oltre gli stili, oltre il tempo.

 

Ma non finisce qui, dopo ore nemmeno i meno massicci mostrano segni di stanchezza, la sala si riempie – anche di entusiasmo – quando sul palco sale un altro peso massimo della scena: Lord Bean, che oltre che curare l’immagine artistica del progetto Good Old Boys, canta argomenti legati alla radice del genere, la protesta e il disagio verso i massimi sistemi, condendo il tutto con dialoghi tratti dai film.

E ce ne andiamo con “Solo amore” che rimbomba nella testa, e con in loop Kaos che urla:
“Noi stasera ci portiamo via qualcosa di EPICO…”
E non immagina cosa resta a noi!

 

Dati from: “MAMI” Maria Luisa Miraldi  
Radio Speaker On Air on: coastocoastfm939