2014: Rapper’s Best Practices

Invece delle classifiche di fine anno, gli awards e la notte degli Oscar, abbiamo deciso di regalare ai nostri lettori qualcosa di diverso. I buoni propositi per il 2014. Molti rappers ce li hanno gentilmente e simpaticamente raccontati e noi ci siam divertiti molto nel raccoglierli. Buone feste a tutti, ma anche no.

ACBESS: Il 2014 dovrà essere l’anno del nuovo disco. Ci sto mettendo parecchio a scriverlo, per questo il 2013 è stato un anno poco produttivo: come per le diete, gli abbonamenti in palestra e tutti i buoni propositi, tutto inizierà seriamente a gennaio, quando entrerò in studio per registrare. E siccome i propositi devono portare a un miglioramento, ci includo più collaborazioni, con gli artisti che sono riuscito a conoscere in quest’anno. Per finire, spero che tra grafiche e rincorse di strofe, mix e formalità, non si finisca troppo tardi. Dai, è il 31 dicembre, sprechiamoci in una previsione: maggio 2014, Acbess, Antieroe.

APOC: Più che propositi per il 2014 io passerei direttamente ai fatti, i propositi alla fine sono soltanto degli ”obbiettivi’ che con l’andare avanti spesso si perdono, quindi vorrei applicare la stessa ricetta che ho applicato fino ad ora che è quella di stare zitti e continuare a produrre. Durante questo periodo in cui non ho fatto uscire nulla di ufficiale sono cresciuto parecchio musicalmente parlando, c’è da dire che ho studiato parecchio, ho fatto un sacco di diggin’ ho acquistato tanti vinili, mi sono confrontato con tanti beatmakers, ho creato situazioni\contest\serate per loro in modo che anche loro potevano confrontarsi con altre persone che condividono la stessa cosa, quindi quello che ho provato a fare io è stato quello di cercare di trasmettere queste cose anche ad altre persone, e direi che ci sono riuscito quindi il mio obbiettivo l’ho raggiunto, con la nuova etichetta indipendente Beatmakers with Attitude che ho fondato assieme a Zesta. Aspirazioni? Mi sto avvicinando alla cultura reggae, diciamo che da sempre nella mia playlist giravano i classici del reggae ma non ho mai approfondito più di tanto la cosa, difatti voglio sperimentare, fare anche questa cosa, espandermi anche su questo campo, ho capito come si fanno i beats reggae anche se rispetto a quelli hip hop sono più complessi (per me). Quello che vorrei fare quest’anno è un Ep da mc di 4-5 pezzi da far uscire prima del mio secondo album, e magari dentro inserire qualche traccia reggae, voglio sperimentare. Desideri? Felicità e lavoro non mi mancano, mi manca solo una cosa e poi potrei essere apposto, vorrei arrivare a New York, è il mio sogno da quand’ero piccolo, accompagnato dalla mia donna ovviamente!!! Questo è quanto, buon anno MoodMag, alla prossima!

BLO/B: Che dire, primo buon proposito dell anno: uscire con Screenshot! E fare più live possibili assieme ai miei soci Easyone e dj Daf.Tee. Secondo obiettivo: finire l’ep che sto facendo assieme a Freshbeat. Punto terzo: partire con i lavori del mio disco solista. Parole d’ordine: SOUND GREZZO. per un 2014 senza “politics and bullshits”.

BRAIN: I miei buoni propositi sono: leggere più spesso Moodmagazine, godermi la vita e Bologna, godermi la mia famiglia più dell’anno scorso

CANESECCO: Torniamo alla vita vera! Cerchiamo di limitare al massimo la vita sul web e torniamo a ridere, litigare, confidarci e dichiararci amore e odio guardandoci negli occhi e non attendendo risposte sui schermi! Sicuramente ci saranno propositi più nobili e profondi ma questo potrebbe essere un piccolo passo per tornare sulla giusta strada! One love

CASA DEGLI SPECCHI: “I propositi per il nuovo anno della Casa Degli Specchi sono: 1. scioglierci definitivamente 2. dipingere di rosa il Colosseo per rendere omaggio ai Diplomats, un gruppo troppo spesso sottovalutato 3. fare una foto con Fabrizio Miccoli 4. pubblicare un post su facebook che abbia almeno almeno 18 “mi piace” e 3 o 4 commenti (potremmo pubblicare la foto con Miccoli) 5. suonare al V-Day e alla Leopolda 6. fare una reunion per poi scioglierci definitivamente di nuovo 7. propugnare una nuova “Bauhaus” letterista 8. fare il cambio degli armadi 9. fare una foto con Serena Grandi 10. imparare finalmente a rapare 11. essere conseguentemente pubblicati da vari siti 12. provare a far ridere Drake

CLAVER GOLD: Trovare la pace interiore, quella con gli altri l’ho già trovata. “La poesia è un atto di pace. La pace costituisce il poeta come la farina il pane„ Pablo Neruda

CHEF RAGOO: tornare vivo dal tour americano con la mia band. farmi perdonare dalle persone da cui mi devo far perdonare. Finire il disco nuovo. Arrivare al 2015.

DANNO: Finire il disco del Colle, imparare a usare meglio la spada laser che mi hanno regalato i miei amici nerd, leggere di più – quest’anno ho letto pochissimi libri, ma se posso, vi consiglio Q di Luther Blisset, un romanzo uscito un po’ di anni fa che è totale-, farsi invitare da Chef Ragoo a cena, potenziare il Millennium Falcon, fare un featuring con Tom Waits e sbattezzarmi per non essere più contato nelle statistiche come “buon cattolico”.

DJ NIO: nel 2014 contiamo di far uscire “Global Revolution”, nuova mixtape di Zero Plastica, a cui stiamo lavorando da anni e a cui hanno preso parte decine di Mc’s e Beat-Makers incontrati nei miei viaggi in giro per il mondo, e “Tutto e niente”, il nuovo progetto solista di Lure insieme a Marco G. Finalmente pubblicheremo anche 2 video girati durante i concerti che abbiamo fatto a New York nel 2012, oltre a un altro paio che abbiamo filmato durante il tour a Cuba l’estate scorsa, per il progetto “CuBASS” (di cui è uscito da poco il disco). Poi i documentari “Dc2Dk” e “Dc2Nkc” a cui ho collaborato in Senegal e Mauritania insieme a Kokayi e alla Nomadic Wax; quindi sarà il turno del progetto “R.A.W. Rap Lab”, che sto portando avanti grazie alla collaborazione tra Ministero di Giustizia e Associazione Zeta Ti. Inoltre, possiamo dire con certezza che anche quest’anno non parteciperemo ad X-Factor, anche se ci dovessero chiamare per mesi in maniera inspiegabile, come è già successo tempo fa. Credo che non prenderemo parte neppure ad “Amici”, ma ci auguriamo tantissimo di partecipare alla sepoltura dell’Ometto di Plastica insieme a tutti quelli che non l’anno mai votato: “Plastica sei e plastica NON tornerai”.

DON DIEGOH: L’album con Ice One!!!

E-GREEN: Di buoni propositi ne ho ben pochi, visto che sono la contraddizione e l’indecisione fatta persona, in ambito musicale, voglio però cercare di migliorare caratterialmente me stesso ed imparare ad essere più tollerante, anche se la cosa già da ora mi sembra impossibile, ma farò del mio meglio.

ER COSTA: Farò uscire il mio nuovo album, che conterrà il miglior materiale che abbia mai prodotto. Il buon proposito è di farlo funzionare come merita e portarlo dal vivo in quanti più posti d’Italia possibile, per condividerlo con la gente, perché l’anima del rap è quella… Per il resto sono molto realista, per cui non mi prefiggo i soliti buoni propositi irraggiungibili… Vorrei solo cercare di tranquillizzare un po’ i miei ritmi di vita e cercare di prendermi un po’ di tempo per me stesso, prendermi cura del corpo e dello spirito con più dedizione, meditare un po’… Più chilling e meno fast-life per il 2014. Daje tutti!

ER TURCO: Chiudere il disco quanto prima e per quel che riguarda la mia seconda vita – o la prima!? – far conoscere a più gente possibile il locale dove attualmente lavoro con i The Fooders,ovvero Mazzo!

ESA: Fare del grano e stare in salute con chi mi vuole bene…Ahahahah…Buon anno regà!!

GIUANN: E’ stato un anno questo in cui son riuscito a ricalibrare le cose veramente importanti. In famiglia prima di tutto un fatto spiacevole ci ha uniti come non credevamo potessimo essere e ha portato fuori credo i pregi di ogni singolo componente e ci ha fatto capire di quanto abbiam bisogno l’uno dellaltro. In amore ho avuto la conferma di quanto sia importante amare per il piacere di farlo e non per la paura di rimanere solo. Nel lavoro mi sono scrollato definitivamente di dosso le regole “imposte” che mi hanno bloccato per anni e grazie a questo ho avuto modo di conoscere ancora piu’ gente con la quale provo davvero soddisfazione a lavorare. Suonare in giro, in particolar modo fuori dall’Italia, mi da immense soddisfazioni. La differenza tra il mondo di nicchia, dove su un dancefloor trovi la gente “col blocchetto in mano” pronta a segnarsi cio’ che deve criticare il giorno dopo su un social, e il mondo reale dove la gente viene sul dancefloor semplicemente perche’ ha voglia di stare bene quella sera e’ abissale. Vorrei il 2014 fosse un ulteriore passo avanti in tutto questo. Finiro’ il disco di Jd il Moro ( come producer ), giovane talentuoso rapper Sardo-Goriziano, sto lavorando su 3 singoli per Giulie Battisti, assieme a Michele Poletto, singoli che un importante etichetta attende, e stiamo mettendo giu’ le basi per formare la band per concretizzare quello che molto probabilmente sarà il mio progetto più grosso come producer e scrittore. Un abbraccio a tutti.

GRANNYSMITH:  Il 2014 è un anno pari, e come tutti gli esperti di astronomia sanno, Marte è particolarmente vicino a Giove, appena due milioni di chilometri più giù di Saturno. Questa condizione capita un volta ogni 194950 anni (googleate se non ci credete), e perciò è il caso di sfruttarla per grandi cambiamenti e propositi. I miei, in ordine casuale, sono i seguenti: 1. Essere più paziente e meno permaloso. SottoTorchio è una parola sola, quindi di conseguenza non può essere il nome di un duo. Siamo noi che abbiamo sbagliato, dovevamo chiamarci ‘SottoTorchi’ o ‘SottoTorchis’ o ‘SottoTorchio d’élite’. Magari adesso eravamo in tv. 2. Essere meno invidioso. Ma mica del successo, dei soldi, delle ragazze…delle scarpe. Sono ossessionato dalle Jordan. Sono una sorta di Peppe Fetish delle sneakers. 3. Ascoltare più rap italiano. Il mio record è di 30 secondi a canzone. 4. Diventare obeso (nel rap pare sia una cosa utile) 5. Imparare a fare gli extrabeat (v. sopra) 6. Cominciare a chiamare i miei amici “la mia gente”, la mia ragazza “la mia donna” e le ragazze in generale “fiche”. 7. Riuscire a farmi pubblicare un comunicato stampa da siti come hano o hotmc. 8. Volere più bene a tutti. Perché sotto quelle espressioni accigliate, nascoste dietro vestiti improponibili e tatuaggi che, tra 40 anni, ci faranno sentire dei rincoglioniti, dietro i post piccati scritti tutti in maiuscolo, oltre gli sfoggi di machismo, ci sono spesso delle belle persone che vogliono solo essere amate. Io farò la mia parte, però voi almeno lavatevi.

JACK MACCHIA: Per il 2014 io e la mia crew abbiamo davvero tanti progetti che sono in buona parte già avviati. Andiamo con ordine, per quanto mi riguarda ci sono un bel po di novità in arrivo. Infatti il 7 gennaio uscirà il video de “Il Volto della City” ultimo estratto dal mio ep Jack Is Back scaricabile dal sito di Audioplate. Questo segnerà la fine della promozione del progetto che ha superato i 1000 download e mi/ci ha permesso di fare molte date live in giro. Nel frattempo da gennaio girerò ancora l’Italia insieme a Brain che è impegnato a portare in giro il suo nuovo disco, io gli sarò d’aiuto sul palco e gli aprirò diversi live. Inoltre sta prendendo forma con il mio socio Dam Larko il nostro disco ufficiale insieme, con producers di alto livello da tutta Italia e collabo di tutto rispetto. Al momento non sveliamo altro. Per quanto riguarda il collettivo Arena 051 sotto il profilo organizzativo abbiamo una programmazione che si sviluppa a Bologna principalmente tra i club del Sottotetto, Lokomotiv e Link. Il 18 gennaio al Lokomotiv OTR, BellRingers e Reperto, il 7 febbraio al Link ci sarà Chinese Man. Non posso ancora svelare il resto ma sappiate che a fine maggio al Sottotetto si terrà il Master Of Battle Arena, con i migliori freestylers delle passate edizioni, che si preannuncia come l’evento di freestyle dell’anno.

KENTO: Il mio primo proposito per il 2014 è, ovviamente, far uscire l’album a cui ho dedicato artisticamente gli ultimi 3 anni della mia vita, e portarlo in giro dal vivo quanto più possibile. In generale, gli altri buoni propositi si potrebbero riassumere nella parola “tempo”. Mi piacerebbe riuscire a trovare un po’ più di tempo per studiare e leggere. Vorrei, da ora in poi, conoscere più approfonditamente le città in cui vado a suonare e le persone che mi vogliono lì, visto che finora la maggior parte delle volte mi ritrovo ad arrivare la sera e ripartire la mattina. Vorrei avere la calma necessaria per seguire un bellissimo progetto che mi vede coinvolto, quello della Lega Italiana Poetry Slam. Vorrei infine accelerare, per quanto mi è possibile come parte di un movimento, il tempo che ci separa dalla rivoluzione.

LEVA57: Portare a termine l’uscita del mixtape “RockLedge pt.1” e il RockLedge Tour, far uscire un EP tutto mio di strumentali più un altro paio di mixtape. Inoltre da un po’ di tempo mi sto allenando molto di più tecnicamente sui 1200 e l’obiettivo che mi sono posta entro Dicembre 2014 è quello di diventare brava in beatjugglin’. Farò di tutto per dedicare più tempo alla mia amata Calabria, e quindi prima di tutto trascorrerò molto più tempo con i miei genitori e i miei amici di sempre. Sicuramente tornerò, come ogni anno, nella mia amata New York City. Happy & productive new year…Stay busy!

MASTINO: Quello che mi sono proposto di realizzare durante il 2030 e che quindi arriverà quest’anno: – iniziare l’anno col piede giusto (anche detto “The Good Foot”) portando il mio Street Corner Rap Cypher al party The Age Of Aquarious di The Next One; – una serie di 4 EP (il primo a Febbraio) denominata “The Four Elements Chapter” ognuno dei quali rappresenta una disciplina ed un elemento naturale, con 4 produttori galattici; – un singolo in vinile di un mio brano con due remix che solo se ti dico i 3 producers te ne vai ammale; – imbastire il mio secondo lavoro ufficiale; – far funzionare un’associazione di promozione sociale che costituisco a gennaio, denominata “Street Arts Academy” che si occupa di educativa attraverso le discipline dell’Hiphop e portare i nostri laboratori OVUNQUE. Oh, anche quest’anno non ho un cazzo da fare…

LORD MADNESS: Nuovi propositi speranzoso-utopistici: al 2014 chiedo un Italia più meritocratica, una politica più pulita, in pratica una bacchetta magica. Chiederei anche una vita più serena per Maddy, ma ogni volta che propongo felicità per lui accadono catastrofi quindi sul proposito egoista mi asterrei.

MADBUDDY: Il mio primo proposito del 2014 è sicuramente passare più tempo con la mia famiglia. Quando si passa una vita a fare l’alternativo di casa, il bastian contrario, ti rendi conto a un certo punto, di quanto il tempo passi velocemente e di quanto sia fondamentale godersi per bene le cose più importanti. Migliorare la mia capacità di capire quante persone ci sono dentro a un luogo chiuso, smettendola cosi di andare in para ogni volta prima di suonare, chiedendomi se c’è abbastanza gente e quindi calmare la mia ansia da prestazione! Ahahahahah! Approfondire certi cose inerenti a quello che faccio, come cantare di più, tornare a produrre beats, migliorare il mio inglese da scuola media.Fare qualcosa per i giovani talenti della mia città e fuori. Un laboratorio, una piattaforma di scambio, non so. Un contributo che possa servire. Fare quanta più musica possibile, continuando a meritare l’amore della gente che ci ascolta.

MC ABO HAJAR: (siriano, a causa della guerra vive in Italia) Il mio sogno è di organizzare un concerto ad Aleppo e anche i nei campi profughi siriani in Turchia, vorrei cantare per loro.

MENTAL D TEK DIZZLE: 2014…il mio araldo è partito ed entro l’anno raggiungerá la Terra. Ascoltatelo. Poi arriveró io e mangeró questo mondo. Il mio araldo metterá fuori legge: 1) gli harleyisti 2) i ciclisti su strada che si affiancano a parlare (ma non i mountain bikers che ammiro) 3) i vegani 4) chi non chiude le barre 5) i fake friends 6) Kevin Durant perché non é umano 7) Ghemon e altri rapper che mi fanno cacare 8) chi loda la sua merda, equiparandoli alle bombe. Ho in uscita un EP con i soci della GPS, uno in lavorazione con Stephkill (Glory Hole Rec) e un lavoro nuovo solista con Steeze Austeen, più altre belle collabo (dal punto di vista personale).
Oltre alla Terra, mangeró una mela al giorno e berró meno bibite gassate…lasceró la Luna perchè è cava.

MODER: Per il 2014 continuerò la strada che ho scelto ormai da qualche anno. Cercherò di portare a termine tutti i progetti che ho in testa senza uscirne pazzo (un mixtape e due ep). Vorrei attraverso il CISIM (luogo che gestisco a Ravenna) continuare i laboratori e gli eventi sull’hip hop per dare la possibilità a quanta più gente possibile di avvicinarsi a questa cosa dell’hip hop. La prima cosa su cui mi voglio concentrare però è la mia famiglia e gli amici che troppo spesso trascuro.

MURUBUTU: Per il 2014 non mi aspetto miracoli a livello socio politico sia nazionale che internazionale, spero però nell’abolizione della legge Bossi-Fini. Per quanto mi riguarda pubblicherò il nuovo album “Gli ammutinati del bouncin’ ovvero mirabolanti avventure di uomini e mari”, ancora più narrativo dei precedenti. Anche i miei soci de La Kattiveria pubblicheranno i loro album solisti.

MOLE: Allora quest anno verso marzo se tutto va come deve andare esce il nuovo disco del mio progetto Mole Moonwalktet, un concentrato di musica onesta e schizzofrenica (a febbraio butteremo fuori il primo video). Prima ancora lanceremo una nuova perla con i Maci’s Mobile feat Solo Banton e Volo (con me negli Atlantide4et), un ritorno all hiphop che piace a me… Poi ad aprile tour in germania col Moonwalktet e spero tante date in Italia per promuovere il disco..che altro? Qualcosa mi inventerò..

PINNA THE PEANY: A parte “Teste di Latta”, il cui iter è stabilito solo la sera per la mattina dopo, ho l’unico proposito di essere un padre migliore di me stesso e sempre più presente, ma questo non credo che possa interessare ai rapperz, quindi lasciamo perdere e cavalchiamo l’onda della casualità

PRISMA: L’unico buon proposito che mi viene in mente è che arrivi un po’ di luce, in ognuno di noi, nel buio odierno: Il buio dell’ignoranza che ci porta sempre a giudicare gli altri e il buio della modernità che ci fa spesso dimenticare la nostra parte più umana. La luce è la nostra parte più positiva, appunto, la nostra positività! Ognuno nel suo piccolo sistema – conoscenze e luoghi – dovrebbe agire come una sorta di antivirus e sorridere anche quando le cose non vanno. Infondo tutti quanti siamo carichi di responsabilità, tutti abbiamo mille pensieri e problemi, ma non per questo dobbiamo sempre scaricare le nostre ansie sugli altri o dimostrarle pubblicamente su qualche social network. Si può fare ma con la giusta misura. Bisognerebbe invece cominciare a pensare che le difficoltà facciano parte della vita e che forse sono la vita stessa…sai che monotonia altrimenti. In un certo senso bisognerebbe incominciare a “normalizzare” i problemi. Tutti ci lamentiamo, tutti si lamentano è giusto, ci sta come cosa! Ma attenzione a non farla diventare la parte più grande di noi stessi.

PROFETA MATTO: Vorrei che nel 2014 l’ hip hop tornasse ad essere un Movimento Culturale, se la parola Rivoluzione fosse troppo ambiziosa… Vorrei che gli emcees, in media, evitassero di essere i cantori dei questo orrido estabilishment, in Italia come negli usa negli ultimi anni. Quanto ai progetti personali… Spero di dare un contributo concreto nella crescita del livello, formare un gruppo con dei veri musicisti per fare “grown men hip hop”, parola che in Italia è chimerica… Chi vivrà vedrà

PAURA: Mi concentrerò sul nuovo album. Per ora ho solo due pezzi pronti quindi mi aspetta un bel pò di lavoro. Poi tra Gennaio e Febbraio ho un tour che toccherà Milano, Torino, Roma e Bologna, quindi mi applicherò per fare del mio meglio live. E sto valutando di creare un brand di abbigliamento con un amico.

RAK: Mi auguro di avere la serenità che manca per me è per le persone a cui voglio bene. Vorrei riuscire ad andare in America Latina per la prima volta, continuare a suonare tanto in giro, e poi a marzo mi laureo quindi spero il meglio per me è la mia fam, il 2014 si preannuncia bello carico. Ai supporter dico: credete nei vostri sogni , inseguiteli, in finale e’ il succo della vita

SMANIA UAGLIUNS: “Potremmo liberamente scrivere rime più banali…”, punchlines, usare moltissime citazioni con scrittori russi e attori di hollywood, nominare più volte la parola rap/marijuana/ciao/bomba/king, ma non faremo nulla del genere, ma Ben Altro con Ben Affleck e Ben Harper. (punchline per acquisire street credibilità) • Usciranno nell’anno nuovo altri singoli/video di TrogloDigital, ognuno caratterizzato da uno stile diverso rispetto ai precedenti. A breve inizieremo le riprese del prossimo singolo del disco: Piaccio A Luca. Lavoreremo con il regista Peppe Cammarata, che ha firmato videoclip per Marlene Kuntz, Daniele Silvestri, Neffa. Crediamo che uscirà nel mese di febbraio. Sarà incredibilmente pazzo. • Un nostro progetto è stato selezionato da un’agenzia europea di crowdfunding con cui collaboreremo per creare una campagna che si baserà sulla musica interattiva. Il tutto verrà lanciato intorno a Giugno 2014. • Stiamo lavorando a nuova musica. per ora siamo preoccupatissimi perchè non sappiamo davvero di che musica si tratterà. Ci sono parecchi progetti in ballo, uno di questi sarà parecchio Rap, poi bisogna vedere che si intende per rap. In primis abbiamo un progetto composto da 2 EP già ben delineato, abbiamo ache i titoli, ma non possiamo rivelarli per motivi di fede. • Vorremmo realizzare un EP in una sola notte e se il Gesù sarà dalla nostra lo faremo.

SOULCE’ & TEDDY NUVOLARI: Nei propositi di ogni anno che viene, noi ci mettiamo sempre la musica, in primis. La musica nuova. Siamo già al lavoro per quello che sarà il nostro secondo album, il cui acronimo sarà “SCTF”, e speriamo di entrare in studio in primavera, affiancati dai soliti nostri collaboratori, carichi di ospiti e di nuove istantanee da mettere sui suoni. Vogliamo portare dappertutto il nostro show – che da dopo “Pentadrammi” è più corposo e succulento – e vogliamo guardarvi tutti negli occhi, uno ad no. E poi io (Vincenzo, aka Teddy) voglio migliorarmi ancora, e superare definitivamente il confine tra sample e musica suonata, e io (Giovanni, aka Soulcè) voglio toccare il mare almeno tre volte a settimana. Per il resto, viviamo nella speranza che continuino a esserci in giro le cose che non vanno o che vanno male, così la nostra macchina di idee non finisce la nafta, e possiamo rimanere in viaggio. Almeno per un altro pò.

WALTERIX:  Ciao ragazzi non e’ facile parlare di buoni propositi o altro chi lo sà come andrà a finire!!! Mi spiego meglio: domenica 5 gennaio qui allo Juventus Stadium  in occasione della partita Juve-Roma ho acquistato i biglietti per un settore della Juve ma al collo avrò la sciarpa della Roma. Perche’ questo REMIXXX??? Perchè nel  settore dei tifosi giallorossi i ticket erano finiti da tempo… ma perchè tutto questo ??? Perché dopo la traccia Gattuso vs Kaos è in uscita la traccia rap video Totti vs Maury B aka Walterix On the Mic Totorap Music. Quindi per amore e pazzia incontrollata dell’HIP HOP che da anni identifica lo stile WX PROMOTION. Domenica si uscirà di casa con un giubbotto arancione e la sciarpa giallo rossa ma glielo spiegate voi a tutti quei malati dello stadio che io son lì per la mia passione??? Riusciro’ a farmi capire e a fare il mio simpatico rap: Maury sta in difesa e se Francesco non fa goal / parte in contropiede come DYNAMITE SOULLLL…oppure se non canto e so a memoria tutti i cori dei DRUGHI bianconeri verrò linciato e per me il 2014 finisce li????