Tanti auguri ai Diritti Umani

Dopo la seconda guerra mondiale, gli Stati coinvolti nel conflitto si resero conto, più o meno, che bisognava stabilire su carta alcuni diritti ed alcune libertà che in nessun modo avrebbero dovuto essere violati. L’orrore della violenza di quegli anni, sembro’ aver permesso un impegno significativo della comunità internazionale, volta a tutelare diritti fondamentali dell’individuo e delle società. Anche se rispetto al passato sono stati fatti numerosi passi avanti, bisogna ancora lavorare molto. Guerre, violenze, abusi e diritti violati sono accadimenti quotidiani e il dilagare di una scarsa sensibilità della comunità globale verso questioni del genere é a dir poco allarmante. Dalla nostra redazione, un pensiero in particolare va a tutti quei rapper sparsi nel mondo, ai quali viene sottratta la libertà di esprimersi e di manifestare il proprio pensiero. Alcuni vengono censurati, altri torturati, altri ancora uccisi.  La cultura hip hop e i diritti umani parlano lo stesso linguaggio, basta dare un’occhiata alle due Dichiarazioni indicate di seguito.

Dichiarazione universale dei diritti umani

(1948) L’ASSEMBLEA GENERALE

proclama

[…]

la presente dichiarazione universale dei diritti umani come ideale comune da raggiungersi da tutti i popoli e da tutte le Nazioni, al fine che ogni individuo ed ogni organo della società, avendo costantemente presente questa Dichiarazione, si sforzi di promuovere, con l’insegnamento e l’educazione, il rispetto di questi diritti e di queste libertà e di garantirne, mediante misure progressive di carattere nazionale e internazionale, l’universale ed effettivo riconoscimento e rispetto tanto fra i popoli degli stessi Stati membri, quanto fra quelli dei territori sottoposti alla loro giurisdizione.

Articolo 1
Tutti gli esseri umani nascono liberi ed eguali in dignità e diritti. Essi sono dotati di ragione e di coscienza e devono agire gli uni verso gli altri in spirito di fratellanza.

Articolo 2
Ad ogni individuo spettano tutti i diritti e tutte le libertà enunciate nella presente Dichiarazione, senza distinzione alcuna, per ragioni di razza, di colore, di sesso, di lingua, di religione, di opinione politica o di altro genere, di origine nazionale o sociale, di ricchezza, di nascita o di altra condizione. Nessuna distinzione sarà inoltre stabilita sulla base dello statuto politico, giuridico o internazionale del paese o del territorio cui una persona appartiene, sia indipendente, o sottoposto ad amministrazione fiduciaria o non autonomo, o soggetto a qualsiasi limitazione di sovranità.

Articolo 3
Ogni individuo ha diritto alla vita, alla libertà ed alla sicurezza della propria persona.

Articolo 4
Nessun individuo potrà essere tenuto in stato di schiavitù o di servitù; la schiavitù e la tratta degli schiavi saranno proibite sotto qualsiasi forma.

Articolo 5
Nessun individuo potrà essere sottoposto a tortura o a trattamento o a punizione crudeli, inumani o degradanti.

Articolo 6
Ogni individuo ha diritto, in ogni luogo, al riconoscimento della sua personalità giuridica.

Articolo 7
Tutti sono eguali dinanzi alla legge e hanno diritto, senza alcuna discriminazione, ad una eguale tutela da parte della legge. Tutti hanno diritto ad una eguale tutela contro ogni discriminazione che violi la presente Dichiarazione come contro qualsiasi incitamento a tale discriminazione.

Articolo 8

…per continuare a leggere, clicca qui

 

Dichiarazione di pace dell’hip hop

[…]

(2001)

This Hiphop Declaration of Peace guides Hiphop Kulture toward freedom from violence, and establishes advice and protection for the existence and development of the international Hiphop community. Through the principles of this Hiphop Declaration of Peace we, Hiphop Kulture, establish a foundation of Health, Love, Awareness, Wealth, peace and prosperity for ourselves, our children and their children’s children, forever.

For the clarification of Hiphop’s meaning and purpose, or when the intention of Hiphop is questioned, or when disputes between parties arise concerning Hiphop; Hiphoppas shall have access to the advice of this document, The Hiphop Declaration of Peace, as guidance, advice and protection.

First Principle
Hiphop (Hip’Hop) is a term that describes our independent collective consciousness. Ever growing, it is commonly expressed through such elements as Breakin, Emceein, Graffiti Art, Deejayin, Beatboxin, Street Fashion, Street Language, Street Knowledge and Street Entrepreneurialism. Wherever and whenever these and future elements and expressions of Hiphop Kulture manifest; this Hiphop Declaration of Peace shall advise the use and interpretation of such elements, expressions and lifestyle.

Second Principle
Hiphop Kulture respects the dignity and sanctity of life without discrimination or prejudice. Hiphoppas shall thoroughly consider the protection and the development of life, over and before the individual decision to destroy or seek to alter its natural development.

…per continuare a leggere, clicca qui