Neuro Garage, “Neuroblasters”

Riceviamo e pubblichiamo:

I nomi sono stati modificati per proteggere i colpevoli.
Da anni, in clandestinità nel suo laboratorio mobile, FFiume, audio eminenza grigia dal passato oscuro, svolge ricerche volte al perfezionamento della sua invenzione meno nota, la tecnica dell’audiomidimixteppismo, alla base del processo di costruzione di armi di distrazione di massa. Allo stesso tempo, Folto Caruso e Rupert Shimmiasky, due giovani ingegneri genetici del suono, nel loro garage adibito a studio all’ombra del monte Conero, isolando e sintetizzando il componente X, riescono a dare vita all’altamente instabile composto lirico Neuro G. Grazie all’intervento del Dr. Ugo, affermato ritmologo di fama underground, gli uni vengono a conoscenza degli studi dell’altro, nel quadro di una tavola rotonda durante un convegno segreto tenutosi sull’Isola della Morte. Discutendo il tema della sopravvivenza della specie dei superfunk emcees, i nostri prendono contatto. Da allora, fitti scambi di materiale tra i due laboratori hanno inizio, dando vita ad una nuova serie di ricerche, volte tanto alla stabilizzazione del composto Neuro Garage, quanto alla diffusione dell’audiomidimixteppismo. Sotto l’egida del centro di ricerche Strettoblaster, è finalmente disponibile on-line, per la libera consultazione e la conservazione gratuita, l’ultimo capitolo della ricerca dei nostri: NEUROBLASTERS. Un breve eppur intenso viaggio guidato attraverso i percorsi della mente e la potenza evocativa che da questa può scaturire.
Un EP alchemico, un suono ruvido. Dal profondo.
In free download via http://strettoblaster.bandcamp.com