Vampa Mc – Come volevo

Vampa Mc | Come Volevo | Autoproduzione

Tra Cosenza e Parma si divide la vita di Vampa Mc, giovane rapper all’esordio con un lavoro che produce e rappa interamente. Dunque notevole sforzo per confezionare un album che rispecchi al meglio la personalità del padrone di casa, che sin da subito si mostra piuttosto spensierato e con un discreto flow. Ciò che sembra mancare è l’idea di proporre qualcosa di nuovo, che invece non ripercorra le caratteristiche inflazionate dell’underground rap italiano più puro (ma underground non per una precisa scelta di campo, piuttosto perché effettivamente si sente manchi quel “qualcosa in più”…). Vi sono inoltre alcuni problemi di dizione, comunque facilmente emendabili, ed uno stile che nelle produzioni si avvicina al minimale, mancando probabilmente di un lavoro efficace sui samples. Tra i featuring troviamo Dhap, Ryan, Papa Nyce e Nema, per un disco che in poco meno di un’ora difficilmente tocca picchi di buon livello, nonostante – come detto – l’approccio tecnico/metrico non sia da sprovveduto. Nicola Pirozzi