Bad&Break Funk – 47 Gradi All’Ombra

BAD&BREAK FUNK | 47 GRADI ALL’OMBRA | AUTOPRODUZIONE

I Bad&Break Funk sono Cayam, Zio Pino, Tecà e Khido, quattro ragazzi baresi quanto mai vicini al Salento per il loro approccio alla musica… non me ne vogliano per l’ accostamento. “47 gradi all’ ombra” è un cd promo, un aperitivo per l’ album di prossima uscita, di cui viene fatta una discreta presentazione: 6 tracce per quasi mezz’ora di musica che strizza l’ occhiolino a contaminazioni raggaeggianti, un lavoro sciallato e piacevole, da colonna sonora per l’ estate. Più convincenti quando il ritmo assume contorni più sincopati e cadenzati, i quattro pugliesi non mostrano particolari capacità metriche, ma una propensione alle armonie e alla musicalità davvero efficaci. Per quanto concerne le tematiche, non troveremo profondità critica o testi di difficile comprensione, piuttosto uno spirito diretto e scanzonato, con l’ immancabile inno alla ganja. I ritornelli sono da original rude boy, discretamente coordinati e tutti azzeccati. Buone compartecipazioni da parte di Pino Pepsi, Bob Marcialledda, Nina Alverdes, Papa Miky e Dj Tuppy B, che variegano ancor di più un lavoro già di per sé abbastanza maturo da questo punto di vista. Un ascolto rapido ma godibile, presupposti discreti e margini di miglioramento: certo, un lavoro ufficiale è ben diverso da un promo di “presentazione”, ma l’ attitudine c’è, ed è già un punto di partenza importante e una buona causa della riuscita di “47 gradi all’ombra”. Insomma, nonostante la temperature tropicale sembra che i nostri non abbiano contratto insolazioni… Nicola “Ragh” Pirozzi